Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



mercoledì, ottobre 05, 2005

Che ben sicuri mai non siamo che quel posto dove andiamo non c'inghiotte e non torniamo più

Si dice che ogni musicista abbia il sogno segreto di morire sul palco.
Si dice.
Io non lo so cosa sognano i calciatori e cosa gli allenatori.
Non penso però che il loro ideale di morte comprenda spogliatoi e scarpini
O forse sì.
Più che altro non penso ci siano morti più ideali di altre. Alla fine è sempre la stessa storia:
se ti va male soffri, e poi unduetrezuck, se ti va bene unduetrezuck e basta. Subito.
V e l o c e.
Da un po' di tempo il main stage di Franco Scoglio era la TV.
Il campo continuava a pestarlo, ma il feeling non era più quello di prima.
E' morto in tre secondi, rantolando e con la testa all'indietro.
Unduetrezuck, appunto.
Qualche secondo prima discuteva animatamente.
Scoglio mi stava simpatico. Era bizzarro, buffo, anche piuttosto pieno di sé.
Ma mi dava l'idea di essere ironico. O forse ero io che lo vedevo così.
E' morto a Genova, la sua città che non era la sua città. Città che lo idolatrava e che lo odiava.
O meglio: l'amava solo la metà bicolore.
L'altra diceva di odiarlo, ma lo rispettava.
Molto.

Caterina Farassino è morta in macchina, in centro, in un modo assurdo.
Senza telecamere o presidenti con cui litigare.
Se i musicisti sognano di finire la loro vita su un palco, i fotografi, probabilmente, sognano di stare là sotto a scattare.
Anche Caterina faceva la fotografa. Se state guardando una foto dei Perturbazione, di Arezzo Wave, o di qualche piccola band underground, probabilmente il nome in calce è proprio il suo.
L'ho incontrata diverse volte, davanti e dietro dal palco, ci si salutava, ogni tanto due parole o poco più. Convenevoli, insomma.
Era una che amava il suo mestiere ed amava la musica, esattamente come Franco Scoglio amava il suo.
Sono morti a poche ore di distanza l'uno dall'altra.
Unduetrezuck.

Buon viaggio.

8 Comments:

Anonymous thebig said...

buon viaggio

11:36 AM  
Anonymous mymosquito said...

saluti
p.s.
quando aggiornate sadpandas? siamo tutti in trepidante attesa

1:30 PM  
Blogger MarinaP said...

emiliano, era la fotografa del Six days?

2:17 PM  
Blogger colas said...

porca puttana, sì

2:19 PM  
Blogger MarinaP said...

è tremendo, ovviamente non la conoscevo bene, ma è tremendo

2:24 PM  
Blogger sadpandas said...

Marina neanche io, anche se ovviamente l'avevo incrociata un sacco di volte e spesso ci avevo parlottato. Ma dopo quei giorni di convivenza a Guardia è stata veramente una brutta botta.

2:40 PM  
Blogger colas said...

ovviamente ero io.

2:46 PM  
Blogger Paso said...

:°(

7:33 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale