Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



lunedì, dicembre 12, 2005

Tipo che purtroppo ho già usato questo titolo per un altro post (vi saluto con l'altra mano)


Paolo Di Canio è recidivo.
Io avrei detto coglione, ma pare che recidivo sia più giusto come termine.
Comunque, per chi non lo sapesse, ieri Paolo Di Canio si è riprodotto nel suo gesto atletico più riuscito. Il saluto romano.
Per mascherarlo, però, ha deciso di muovere la manina. Che magari la gente è stupida e poi si può sempre dire che ha frainteso.

Purtroppo, messo davanti la possibilità di una sanzione, lo scemo ha appena dichiarato di volerlo rifare ogni domenica e "'sti cazzi delle multe".

Ecco, io non entro nel merito della questione (più che altro perché di altre parole, oltre coglione, non me ne vengono e coglione l'ho già detto), ma mi limito ad osservare come il mitico Paolone abbia sfiorato con mano la possibilità di esibire la "più grande scusa della storia", e invece di assecondarla ha preferito accantonarla per far posto ad un poco chiaro orgoglio.

Peccato. Avrebbe potuto dire: "Ma quale saluto romano, stavo solo citando il modo in cui il Capitano Nunziatella salutava il suo presidente in Balle Spaziali.
Il mio film preferito... solo che non mi ricordavo dove andava messo l'altro braccio."

12 Comments:

Blogger Enver said...

e adesso credo non ce ne freghi manco più che gli piacciono gli Smiths. Radiarlo. (e la sua squadra manco ne risentirà)

11:58 PM  
Anonymous Anonimo said...

Egregio Sig. Colas,

Con immenso stupore, io ed i miei simpatici colleghi del Circolo dei Canottieri di Bolzano, prendiamo di nuovo notizia del Suo ulteriore vilipendio alla liberta' di espressione ed opinione individuale.
Cosa dovrebbe allora risponderLe il Signor Di Canio alla lettura di questo ridicolo appunto che Lei muove alla spontaneita' di questo sportivo che a nostro parere rimane l'unico sul campo di pallone ad esprimersi secondo antiche e corrette norme di fair play?

Sig. Colas, ormai appare chiaro che Lei e' solo una macchietta o, se preferisce, la punta di un Iceberg di una certa sinistra losca e traffichina, e per questo genera a me, ed ai miei amici del Circolo dei Canottieri di Bolzano, solo una mesta e patetica tenerezza.

Immagino che l'assegno che ha incassato su commisione per questo indecente articoletto da quattro soldi le sia appena bastato per pagarsi un povero pasto in pizzeria ed a farsene vanto con gli amici.
Accetti un consiglio: chieda di piu' per questi lavoretti sporchi, affinche' arrivi a pagarsi anche l'ammazza caffe'... La sinistra per la quale lavora in gran segreto dispone di molte piu' ricchezze di quanto Lei, la Sua famiglia, e probabilmente anche il Santo Padre (che Dio lo benedica e lo abbia sempre con se') guadagnerebbero in una sola vita terrena.

Distinti saluti,

Ugo Francicanao ed il Circolo Canottieri di Bolzano

11:41 AM  
Anonymous thebig said...

Di Canio, in campo, è un esempio da seguire, è un calciatore corretto e leale. Per il resto, mi sembra che si stia esagerando....
il saluto romano non uccide nessuno come non lo fa il pugno chiuso...
si tratta ormai solo di ideologie che non danneggiano nessuno....
si deve vergognagnare chi fa del male al prossimo e non chi pensa che Mussolini sia stato un grande statista....

12:19 PM  
Anonymous Anonimo said...

vergognarsi magari no.
aprire un libro di storia però questo sì.

12:40 PM  
Blogger TS said...

Ma la domanda "poteva scegliere un momento peggiore" se l'è fatta nessuno?

1:21 PM  
Anonymous subliminalpop said...

cazzo! ti pagano? quanto?

grande il commento dell'anonimo!!

3:08 PM  
Blogger LaGiulia said...

Mussolini... grande... statista?
Parliamo dello stesso Mussolini che (per tacer del resto) ha firmato le leggi razziali e contribuito a mandare milioni di persone a morire?

A quando la rivalutazione storica di Stalin, Pol Pot e Pinochet?

Senza vergogna, davvero.

L'apologia di fascismo è un reato, in Italia. Per motivi ben precisi.

3:39 PM  
Anonymous Anonimo said...

onestamente uno che pensa che un personaggio come mussolini abbia qualche lato positivo mi fa solo pena. e di canio mi fa pure schifo.

9:53 PM  
Anonymous valido said...

Credevo che solo Sofri fosse pagato per scrivere su un blog! Comunque Di Canio è un cretino, se avesse le palle che si vanta di avere chiamerebbe le cose col loro nome, altro che "simbolo di appartenenza e di valori condivisi"...

11:17 AM  
Blogger gecco said...

ma... in era' mussolinica c'e' stato svariato sviluppo anche tecnologico, ne e' testimone la scritta "ammasso di grano" sulla facciata della casa di mia nonna che non se ne va e, se dai uno strato di vernice sopra, dopo qualche tempo la scritta ricompare magicamente...

12:56 PM  
Anonymous Tamburo said...

di canio...poraccio...una vita con squadre perdenti in ogni landa europea...

5:23 PM  
Anonymous sarak said...

chiss ce porta pure la fiamma olimpica!!!
Sarebbe stato bello se tutti i tifosi del Livorno presenti allo stadio gli avessero messo la mano tesa al culo... dentro, dentro... intendevo dentro. Ahahahaha!!! PaolAno di Caniooooooo...

7:59 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale