Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



giovedì, dicembre 21, 2006

Trentaduemilasei (dischi non sottobicchieri)

10-6

Cat Power - The Greatest
Joan as Police Woman - Real Life


Due dischi speculari.
Chan Marshall e Joan Wasser.
Due vite diverse e un percorso comune che parte dall'indie rock (o addirittura punk), passa per il folk e, nel 2006, precipita del soul.
"The Greatest" e "Real Life" vivono di sapori antichi, i suoni e la struttura delle canzoni potrebbero far pensare a due album composti e registrati una trentina d'anni fa.
L'apparente leggerezza delle trame musicali si scontra con l'asprezza delle parole e delle storie raccontate.
Storie d'amore e dolore. La stessa cosa, praticamente.
Ci poteva anche stare, ma non c'è: Jenny Lewis with the Watson Twins - "Rabbit Fur Coat".

Scott Walker
The Drift


Here comes the black man.
Undici anni dopo "Tilt", Scott Walker ritorna a scrivere e pubblicare canzoni.
"The Drift" è un disco che fa paura. Un viaggio in musica nel fantastico mondo della paranoia.
L'inconfondibile voce da crooner di Scott Walker si appoggia su un tappeto nervoso di archi, percussioni e strumenti "tradizionali". I cori spettrali si mischiano con le linee vocali principali dando vita ad un insieme sulfureo e terrorizzante.
Un disco bellissimo. Lontano da qualsiasi tipo di definizione.

Bonnie Prince Billy
The Letting Go


Will Oldham. Basterebbe il nome.
E infatti basta.
Una sicurezza.

Sonic Youth - Rather Ripped
Yo La Tengo - I'm Not Afraid of you and I Will Beat your Ass


Ancora due dischi gemelli.
Thurston Moore e Kim Gordon.
Ira Kaplan e Georgia Hubley.
La storia dell'indie rock degli anni 80 e 90 che ritorna.
Entrambe le band dovevano scrollarsi dalle spalle un passato recente non troppo esaltante.
"Sonic Nurse" e "Summer Sun" sono stati, a loro modo, due passi falsi, per cui era lecito non aspettarsi molto da questi due nuovi album.
E invece...
Invece "Rather Ripped" è un ottimo disco. Compatto. Omogeneo.
E pop. Talmente pop che nei momenti migliori finisce per ricordare i Pavement (e infatti Mark Ibold...), un gruppo che per quasi tutta la sua carriera ha cercato di ricordare i Sonic Youth.
"I'm Not Afraid..." è tutto il contrario. Un'insieme di suoni e atmosfere diverse.
Dal kraut rock alla psichedelia, dall'indie rock alle tipiche canzoni pop da due minuti e poco più.
Dai Beatles a Carol King.
Un disco degli Yo La Tengo, insomma.

Julie's Haircut
After Dark, My Sweet


"E' melio cambiaire, no?", dice Paris Hilton.
I Julie's Haircut devono aver pensato la stessa cosa prima di mettersi al lavoro su questo album. Scordatevi l'indie, il pop, le canzonette e le camerette, "After Dark, My Sweet" è un disco registrato interamente dal vivo, le canzoni (sarebbe meglio dire "i brani") nascono tutte da improvvisazioni che vengono di volta in volta tagliate e riassemblate.
La voce lascia spazio alle chitarre e agli effetti.
In questo momento, in Italia, non c'è nessuno che suona come loro.
E a pensarci bene non c'era neanche prima.

4 Comments:

Blogger Enver said...

sono molto contento che qualcuno (cioè, tu, chi altri?) segnali il disco dei Julie's. Perché per me davvero vale moltissimo. Prima semplicemente facevano cose che non mi piacevano. Ma questo disco, come si usa dire, spacca. E mi spiace che anche Blow Up lo abbia snobbato, ci ho pensato io a tirarlo su(?) mettendolo in classifica...

(fra l'altro anche Will Oldham è snobbato dai più, nelle charts)

3:29 PM  
Anonymous Fersen said...

Azz' come sei dark: Scott Walkeree!!! E io che m'aspettavo qualche beatlesiano country spaghettaro come Ron Sexsmith o Josh Rouse. Ma nn è che la Blasi t'incupisca?

4:10 PM  
Anonymous Felson said...

Julie's Haircut fenomenali!
Però dissento fortemente da questa tua opinione su "Sonic nurse": per mè è una delle cose migliori che hanno fatto (forse una boutade, ma la penso davvero così).

8:29 PM  
Anonymous Anonimo said...

Una delle cose migliori dopo:
Confusion is sex
Sister
Evol
Bad Moon Rising
Daydream Nation
Goo
Dirty
Experimental
Washing Machine
A Thousand Lives
New York City ghost and flower...

Però è meglio di murray street
:D

8:43 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale