Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



giovedì, gennaio 25, 2007

Ma la verità è che la gente stanno pure peggio

Antefatto: Bugo (il cantante Bugo, quello che "questa insicurezza nei rapporti la risolverò quando avrò i capelli corti") ultimamente sta girando dal vivo senza la band.
Anche da Giulia, in una delle ultime puntate di Larsen, si era esibito chitarra e voce per poi improvvisare un pezzo, Il gel, con la band di Kama.
Chiunque abbia un minimo di confidenza con la musica del Bugatti sa cosa aspettarsi da un suo concerto dal vivo: accenni di canzoni, improvvisi cambi di rotta, deliri acapella e, appunto, tanta improvvisazione.
Non è un musicista convenzionale, Bugo. E i suoi concerti non sono concerti convenzionali.
In parole povere: sul palco fa quel cazzo che gli pare ed è un suo diritto farlo.

Capita che Bugo sia stato invitato a suonare a Salerno, al Centro Sociale Asilo Politico.
Capita che anche quella sera, come ormai da un po' di sere, sia salito sul palco da solo.
Come dicevo prima, chitarra e voce.
Capita che abbia iniziato un pezzo e capita che lo abbia lasciato a metà: non si ricordava le parole.
Ne ha fatto un altro. Uno dei suoi cavalli di battaglia riarrangiato in un modo che per riconoscerlo bisognava essere parenti intimi di Sherlock Holmes.
Capita che sotto il palco ci fossero tre tipi loschi. Mi verrebbe da dire tre punkabbestia, ma non vorrei risultare offensivo (in realtà voglio, e lo sono). Uno dei tre comincia ad agitarsi: "Coglione!". Un amico gli va dietro: "Stronzooo!". Il terzo, pure.
Bugo non se ne cura e va avanti con il suo show. Chiama sul palco una band del posto, i Malatja.
Insieme cominciano a suonare Plettro Folle, uno dei pezzi più strambi (meno normali?) di "Sguardo Contemporaneo". Bugo abbandona la chitarra ed impugna il microfono.
Capita che ad un certo punto della canzone ci sia il verso: "E lampeggiaaaaaa".
Lo dice proprio così, Bugo. "E lampeggiaaaaaaaaaa". Con la "a" lunga e strascicata.
Capita che uno dei tre tipi loschi, forse annebbiato da qualche sostanza, forse semplicemente rincoglionito, capisca: "E la fecciaaaaaa!"
Perde la calma, impazzisce e comincia ad insultare Bugo. I suoi compari fanno lo stesso, anzi di più: uno decide di salire sul palco e fronteggiare personalmente l'invasore longobardo che neanche sa suonare troppo bene.
Bugo è un ragazzo timido e riservato e reagisce in maniera timida e riservata. Cerca di calmare le acque, cerca di riportare l'attenzione sul concerto, non perde le staffe ma, un po' intimorito, molla il microfono, riprende la sua roba e se ne va.
I tre ceffi continuano il loro balletto da invasati, la folla inneggia a Bugo.
Quelli del Centro Sociale non muovono un dito, non fanno niente, si limitano solo a diffondere musica reggae dagli altoparlanti. Magari per loro, da quella sera, Bugo è diventato "quello stronzo che ha interrotto un concerto per cui era stato pagato".
Capita che io non fossi a Salerno.
Capita che abbia trovato e visto il video su YouTube.



Sabato 27 gennaio, Bugo suona al Circolo degli Artisti di Roma. Io ci vado.

26 Comments:

Anonymous Anonimo said...

successe una cosa simile ai settlefish a salerno l'anno scorso! roba da pazzi.

4:13 PM  
Blogger colas said...

Spero che i Settlefish abbiano menato
:)

4:18 PM  
Blogger sadpandas said...

"oh, cioè... a loro evidentemente non gli pigliava bene... cioè magari gli stava sul culo... cioè oh, io sto qui a farmi una canna con la mia birretta e quello mi chiama feccia...oh cioè ha manifestato il suo dissenso...cioè...".
Che scena pietosa. E il buffone con i capelli lunghi e gli occhiali che allarga le braccia e poi va ad abbracciarlo è peggio di tutti e tre. Patetici, inutili idioti.

4:31 PM  
Anonymous sOUNDVERITE said...

in effetti ciò che mi lascia più sconcertato è la totale assenza di intervento da parte di qualcuno del centro... qualcuno che cercasse di riportare un po' di tranquillità o che magari, conoscendo i tre idioti, provasse ad allontanarli con le buone... mah. veramente avvilente.

4:35 PM  
Anonymous Lifespotter said...

3 balordi reietti ignoranti finto alternativi fermano un concerto senza motivo e senza che nessuno dica loro di smetterla o di andarsene..
siamo in italia..che tristezza!
Lifespotter

5:00 PM  
Anonymous Anonimo said...

tra l'altro quelli dell'asilopolitico sul sito hanno scritto di non aver potuto fare niente perché impegnati alla cassa e al bar.
Mah.
Secondo me il tipo con gli occhiali, quello dell'abbraccio, ha il modo di fare di uno "del posto".
Forse se ne sono resi contro troppo tardi.
Mah

5:01 PM  
Anonymous bollA said...

cazzo, non fosse che mi spiace troppo per bugo, che non riesce neanche a capire se dicon sul serio o no, è un video così surreale che fa morire dal ridere...

non so come abbia fatto bugo a non dire "ma andatevene tutti a fare in culo"..

5:36 PM  
Anonymous sarak said...

Bugo è un genio e quel buco di Salerno è un cesso... mi pare che una ragazza abbia esclamato: "e poi si lamentano che non vengono qui a suonare"!!!

8:04 PM  
Anonymous Strueia said...

Successe pure in Cantina con i...i...come cazzo si chiamavano...i...cazzo guarda tu se devo ritrovare il cd per scrivere il nome...i...aspè...ecco...i Fiasco De Gama.
Tral'altro erano pure simpatici.
C'era una testa di cazzo pelato che rompeva il cazzo!

8:22 PM  
Anonymous pazzoeliberopersempre said...

Purtroppo dubito che scherzassero! Il buon Bugo stato fin troppo signore a cercar di calmar le acque e a non saltare in testa ai due esagitati! Mi spiace anche per il pubblico che non ha mosso un dito per isolare i tizi, mi spiace perchè non si meritano la musica dal vivo e un artista che si sudi per dar loro emozioni.

9:27 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mavaffanculo....

I centri sociali sono proprio finiti nel cesso.

Erano spazi dove avrebbe dovuto esserci checcazzoneso...libertà? di espressione?

A me pareva fosse così...o che avrebbe dovuto essere così.

Una scena del genere sarebbe potuta accadere in qualsiasi cazzo di CS.

Grande piccolo famoso o meno.

Ho paura che sia così.

Le teste di michia esistono ovunque, ma quello che mi lascia a terra è il fatto che nessuno degli organizatori abbia fatto una piega.
E via con il solito cazzo di reggae/dancehall/ska/drummabbass..la discomaranza versione CS.

9:34 PM  
Anonymous sarak said...

Sul discorso CS sono d'accordissimo: li frequentavo tra il 1992 e 1995 e già mi stavano andando un po' in puzza, poi li ho quasi odiati e non più frequentati... entrate dentro una scuola media e vedete quanti stronzi viziati e maleducati ci sommergeranno fra poco!!!

1:15 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma no, poverini, suvvia, non siate così severi, quelli come amici hanno i cartoni di tavernello e fanno tenerezza quando chiedono feccia a chi? senza avere capito nulla, non sono nemmeno davvero violenti e conducono un'esistenza così inutile squallida sporca misera insulsa shifosa ignorante e stupida che dobbiamo avere conprensione
in fondo sono solo mpeggia.

m.

5:41 PM  
Blogger LaGiulia said...

E' un miracolo, nonché testimonianza del buon carattere del Bugatti, che egli, prima di lasciare il palco, non abbia lanciato un paio di euro in direzione delle prime file.
Giusto per aiutarli a comprare il "biglietto del treno" per tornarsene a casa, eh.

(Scusate, io per i punkabbestia molesti nutro la stessa simpatia che ho per i brufoli incistati.)

8:23 PM  
Blogger Enver said...

io anche per i punkabestia non molesti. FECCIA. e parlo dei punkabestia, non dei generici frequentatori dei live nei cs.

hanno ottenuto anche lo scopo di farmi diventare simpatico Bugo. Ma pensa te.

i veri cs negli anni 90, quando le cose 'succedevano', avevano un bel servizio d'ordine, attento a che le performance scivolassero sane fino alla fine, dato che pagavano dei soldi e non certo per farsi una (ulteriore) brutta fama.

10:33 AM  
Anonymous Anonimo said...

bugo educatissimo come sempre.
io, col sangue agli occhi mentre guardavo questo filmato OSCENO, gli avrei staccato la testa a morsi a questi pidocchi.
ciao.
sparacina

1:35 PM  
Blogger dariella said...

Immagino che se al posto di bugo ci fosse stata una band reggae e magari con testi filofascisti nessuno si sarebbe scomposto....ovvio....maledette capre ignoranti!!...inutile dire che ci é successo parecchie volte pure a noi e per quello mo tengo sempre qualcosa di simile ad una spranga sul palco....

1:40 PM  
Blogger enri.colibrio said...

Sì, inaccettabile quello che è sucesso...
Bugo è troppo avanti, genera incomprensione nei vili...
Meno male che quando suoniamo c'è la spranga di Dario, a difenderci!

12:33 PM  
Blogger colas said...

La spranga di Dario terrorizza l'occidente
:D

1:30 PM  
Blogger Paso said...

è la feccia. lo avesse detto avrebbe avuto ragione.

8:18 PM  
Anonymous Kaktus said...

è una condanna povero Bugo.
L'estate scorsa sono andata a vederlo alla festa di liberazione a Viareggio.
Lui, timido, surreale, che non si ricorda (davvero!) i testi delle canzoni.Adorabile.
Un bel concerto disturbato tutto il tempo da un gruppo di PSEUDO PUNKABBESTIA DELLA MINCHIA che gli gridavano "Vaffanculo", "Fai cagare" e "Un cuore matto...".Trattamento riservato anche al gruppo di supporto, i Kutzo, bravi e simpatici, tra l'altro.

Lui ha fatto finta di nulla, e non ha reagito neanche quando gli hanno tirato addosso una secchiata d'acqua...ci ha guardati sorpreso ed ha esclamato "ma, mi ha fatto la doccia..." ed ha continuato il concerto.
UN santo, sempre a lui, sarà l'aspetto mite, mah, mi dispiace tantissimo.

2:43 AM  
Anonymous Anonimo said...

e' un Santo..io sono un "colletto bianco", ma ascolto Bugo da diverso tempo.Sinceramente quei tre sono vergognosi!Tanti, tanti e mai abbastanza sarebbero i calci in culo.Questi sono piu' supponenti dei borghesi che vorrebbero contrastare con il loro comportamento antisociale.Se l'Italia e' nella merda e' proprio a causa di queste persone.

11:03 PM  
Anonymous Anonimo said...

ciao . io sono di salerno . fortunatamente in quel buco di cesso non ci passo da diversi anni . meglio così . se mi fossi trovato in quella situazione vi assicuro che una bottigliata in faccia a qualcuno di quelli l'avrei tirata . e chi mi conosce sa che ne sarei capace .
cmq qualcuno di quello sempre capita che l'incontro , e posso sempre spaccargli il muso "posticipatamente" . non fanno altro che rompere il cazzo tutto il tempo quei quattro trogloditi ubriaconi .

nutro una grande simpatia per bugo . vi assicuro che trovandomi li sarei intervenuto

saluti

11:24 PM  
Anonymous Anonimo said...

Grandissimi fiasco de gama, anche loro ebbero calma......

4:19 PM  
Anonymous Joe Natta said...

Ho visto il filmato a suo tempo e sono rimasto sconvolto.
Non è colpa dei centri sociali, non è colpa di una categoria di persone ma è colpa di chi organizza una serata come quella e non garantisce neanche un minimo di sicurezza per l'artista e per le persone che accorrono al concerto. Per colpa di uno ci rimettono tutti quanti quando bastava prendere questo tipo e farlo allontanare. Semplice.

3:22 PM  
Anonymous Anonimo said...

per protesta Bugo poteva intonare Faccetta Nera...

4:46 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale