Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



martedì, giugno 19, 2007

Le guide pratiche di [indiessolvenza]: il tormentone estivo/1



Mentre quella esigua parte di mondo interessata alle robe dell'indie è già con le orecchie a settembre (Pinback, New Pornographers, Liars e Iron & Wine), il resto dell'universo è alla ricerca del possibile tormentone estivo del 2007.
Questa guida non è nient'altro che una piccola mappa musicale per orientarsi all'interno del pop spiegato alle masse.


Gemelli DiVersi - Istruzioni per l'(ill)uso
Torna l'estate e tornano i quattro gran visir dei tamarri. Praticamente Fabrizio Corona applicato all'hip hop. Il look è sempre lo stesso: a metà tra rapper, calciatori e tronisti della De Filippi.
Dopo il dissing dello scorso anno con Fabri Fibra, stanno disperatemente cercando di elevarsi dal rango di "gruppetto per ragazzine". Per questo motivo il loro nuovo singolo è una mezza specie di invettiva nei confronti della televisione. Efficace come una goccia di Chanel N.5 nella monnezza.
Dicono di aver inventato un nuovo genere: emo rap. Ah beh, d'altronde: "Quella bestia non è a mio papàààà".

Club Dogo - Mi hanno detto che
I discografici italiani si sono buttati sul rap. Ormai è chiaro: basta saper mettere in fila un paio di rime per ottenere un contratto major.
I Club Dogo vengono da lontano, dall'underground, sarebbe stato bello ci fossero rimasti, ma niente: il loro nuovo singolo sta macinando airplay su radio e televisioni. La formula del Dogo è facile e atipica: un po' gangsta rap e un po' hip hop militante. Parecchio orgoglio tamarro (anche loro). Mi hanno detto che... è costruita su un campione di No Coke di Dr. Alban (mica cazzi) e merita gloria imperitura per la rima "Puttana/Settimana". Piacciono a Rumore. Come Mondo Marcio.

The Fray - How to Save a Life
Questa canzone gira da un po' e non è un pezzo propriamente estivo, ma dovendo individuare una colonna sonora per gli amoretti adolescenziali non mi è venuto in mente niente di meglio. I Fray sono i Coldplay dopo un'overdose di bromuro. Allegri come The Undertaker ed originali come mio zio, sembrano la versione americana e cattocomunista dei Keane. Ti fanno venire voglia di rivalutare Raf. La canzone parla di suicidio. Purtroppo non il loro.

Finley - Adrenalina
Poteva passare un'estate senza Finley? Poteva, poteva, ma purtroppo....
Parlare male di loro è come sparare sulla crocerossa, per cui preferisco porre l'accento su un'altra questione: perché il frontman canta tenendosi il culo?
Ci avete fatto caso: ha s e m p r e una mano ad altezza chiappe ed una sul microfono.
Paura di perdere le braghette?
Scarsa igiene intima?
Scaramanzia?
(La canzone è incommentabile. Identica a quella di tre mesi fa che era identica a quella di un anno fa che era identica a quella di un anno e mezzo fa).

Mika - Relax (Take it Easy)
Diciamoci la verità: Grace Kelly era un pezzo carino. I primi trenta secondi, poi rompeva i coglioni. Il nuovo singolo dell'uomo capace di dare uno spessore culturale ai Cugini di Campagna, non è nient'altro che una rivisitazione di un pezzo dei Cutting Crew.
Ce n'era bisogno? No.
Funziona? Sì. Ovvio. Ci mancherebbe pure.
Mika è l'Ivan Drago del pop moderno, sembra sia stato allevato in un laboratorio sforna-singoloni.

Bob Sinclair - Sound Of Freedom
Il dj più paraculo del mondo. L'uomo in grado di produrre tormentoni e colonne sonore per spot di telefonini con la stessa velocità con cui Pippo Baudo si mette il parrucchino.
I suoi pezzi non sono mai brutti, anzi. Il problema è che sono tutti uguali, fatti con lo stampino. Creati ad arte per far ballare le veline e De Sica vestito da vigile.
Ce lo porteremo dietro fino a Natale. Ovvio.

Beyonce & Shakira - Beautiful Liar

Il duetto dell'anno. Due donne capaci di generare uno tsunami solo con il movimento delle chiappe. Il video del pezzo è il trionfo de "la mossa", tant'è che viene il dubbio che sia stato girato a Napoli. La canzone è abbastanza banale (entrambe hanno fatto molto di meglio da sole), ma rende comunque l'idea. La domanda da porsi è un'altra: ma perché cazzo le hanno conciate in modo che sia impossibile distinguere l'una dall'altra?

23 Comments:

Anonymous kekkoz said...

sono giorni che ascolto e canticchio compulsivamente Umbrella - anzi, che guardo il video. la trovo ipnotica. che dici, mi devo vergognare? ^^

11:36 AM  
Blogger colas said...

no, aspetta la seconda parte del post:)

11:45 AM  
Anonymous kekkoz said...

uh, già! è colpa degli rss!
(ti leggo via feed e lì si legge già la seconda parte... gulp... ^^)

12:03 PM  
Anonymous LaGiulia said...

"Grace Kelly" secondo me resiste oltre i trenta secondi, perché la parte migliore è il ritornello.
Però Mika ha già rotto i maroni, vero.

L'hip hop italiano rompe i coglioni prima ancora di ascoltarlo. Proprio come concetto.

12:20 PM  
Anonymous Anonimo said...

Outing.
"How to save a life" è una delle canzoni mainstream che -le poche volte in cui ascolto la radio- mi fa alzare il volume a cannone.
Colpa di "Scrubs" e del fatto che la piazzano in tutte le camminate al ralenti di Zach Braff nei momenti in cui c'è il climax che gronda suggestione.
Raf è un grande, Fray o non Fray, merita una rivalutazione coi controcaxxi.


TheSadPandas

12:34 PM  
Anonymous gecco said...

mhh... secondo me sbagli... ascoltati gente de foligno... cambierai idea :)

1:02 PM  
Blogger colas said...

gente de foligno è un capolavoro!

1:19 PM  
Blogger colas said...

http://www.roberta-valliera.it/massimo.html

1:21 PM  
Blogger Mr. Onward Toward said...

mika è stato decapitato in diretta su al jazeera ieri mattina alle 4 ore italiana dal terribile Al Peter t.


Fabrizio Del Noce
(fan di Mika)

3:08 PM  
Anonymous Anonimo said...

Oddio il "Cushì"...
:D :D :D

Signor Del Noce non pianga.
Ora le mandiamo Mark Owen.





Please Dont' Go Sad, Pandas

3:27 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma come...solo tormentoni brutti?
niente di decente?
comunque anch'io voto "umbrella", esempio che se si vuol fare dell' R&B da classifica, mica per forza bisogna fare una schifezza.
E quando fà l'eco "ella ella eh eh eh" è impossibile non ciondolare la testa
ciao
Z.

5:31 PM  
Anonymous ugo said...

riguardo il tormentone: Umbrella ella eh eh batte tutti 10 a 0.

riguardo l'amletico dubbio su Sciacquira e Bionsè secondo me perchè in alcune scene del video non sono realmente loro.

quindi le hanno coperte da parruccone per fottere lo spettatore.

un po' come quando gli incallitissimi cercavano di imparare un famoso balleto country, non riproducibile alla perfezione in quanto al video in questione mancavano quei due tre fotogrammi essenziali a renderlo inimitabile.

ma una vita no, eh?
lo so, ci sto lavorando su.

6:25 PM  
Anonymous disorder said...

1) sono intimamente soddisfatto di essere stato avanti: a me Mika (l'album) aveva stufato al terzo ascolto.

2) perchè, Raf c'è forse da rivalutarlo? (si allontana cantando "siamo soli in questo immenso vuoto che c'èeee")

6:33 PM  
Anonymous Felson said...

Io ci metterei anche Tizianone Ferro con "Raffaella è mia".

8:28 PM  
Blogger colas said...

c'è c'è. chiedi a kekkoz che si è letto tutto in anteprima
:D

8:31 PM  
Blogger dhinus said...

in formissima colas!
(a me grace kelly stufava già verso il trentaduesimo secondo, secondo più secondo meno. e se quello che ho visto oggi era il nuovo singolo, ho provato un irresistibile impulso a spegnere la tv verso il ventiquattresimo. a questo punto credo ci sia una spiegazione scientifica.)

9:58 PM  
Blogger Valido said...

Io sto ancora cantando "Amerika" dei Rammstein dal 2004

2:33 PM  
Blogger a. said...

su i dogo vorrei dire la mia: mi sembra un disco della madonna ma ho come l'impressione che l'ascoltatore "alternative" medio parta pesantemente preconcetto su progetti di questo tipo. Cantassero in inglese (dunque non capendo un cazzo di quel che dicono) quale sarebbe l'opinione generale? Per altro i testi mi sembrano ottimi, così come la musica. Se poi ci vogliamo mettere a discutere delle loro facce da cretini nel video (orribile) beh allora siamo tutti concordi ma credo non sia poi così interessante. Per Mondo Marcio stesso discorso: bel disco, ora è merce da TRL non per questo meno valido.

4:20 PM  
Blogger colas said...

no, dai. Bel disco mondo marcio direi di no. E non è questione di partire prevenuti o meno, ma di basi, testi e pose che scopiazzano lo scopiazzabile.
Il discorso per i club dogo è diverso, sono sicuramente di altro livello, ma il disco secondo me fa abbastanza cacare. Il singolo è paraculo, ma solo quello.
L'album precedente era un'altra cosa (non mi faceva impazzire ma era sicuramente interessante).

Il disco nuovo del colle si mangia gran parte del hip hop italiano "hype (e non lo dico per campanilismo).
Per dire: non mi dispiacciono neanche i co'sang. Mi piace il rap con le rime che assomigliano alle facce. Non so se mi sono spiegato

5:40 PM  
Blogger a. said...

spiegato benissimo, però continuo a pensare che sia un approccio come "da esterno" da chi nel rap cerca qualcosa che non è necessariamente rap. il che va benissimo ma è una cosa leggermente diversa. l'esordio di mondo marcio poi continuo a difenderlo. ero solo un bambinuooo.

5:49 PM  
Anonymous colas said...

ma quello non è l'esordio. E' il secondo album.
L'esordio era prodotto da bassi, mi pare!
:)

E' vero: l'approccio è da esterno, ma vista la direzione in cui il rap italiano sta andando (tematiche comprensibili/universali anche a chi di hip hop non sa un cazzo, attenzione alla "strada")forse è l'approccio più giusto. Considero un pezzo rap come un qualsiasi pezzo di un cantautore italiano. Per dire: mi piace bersani, lo trovo interassante e anche se non vivo la sua musica sotto l'ottica dell'"appartenenza" e miei ascolti e riferimenti sono lontanissimi da quel tipo di sensibilità-
Al tempo stesso se sento un pezzo dei Dogo, rimango colpito dalla scrittura (testi sono scritti bene, furbi, ma scritti bene), dalle basi (che non mi piacciono) e dal contorno (perché alla fine le "facce da cretini" nel video rappresantano - parola '90- la poetica del gruppo almeno quanto il resto) e ne traggo le conclusioni. Non c'è differenza nel modo di ascoltare un disco loro e uno di kanye west. L'unica differenza è che Kanye mi piace:).
Sono old school pure in questo.Ecco il problema/verità

6:00 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mika è già sigla del festvalbar, mi ci scommetto il panda con i capelli corti. ale

6:14 PM  
Anonymous enver said...

mi hai fatto scaricare "I just died in your arms tonight" dei Cutting Crew, tepossino :)

(sui Dogo sono d'accordo con Girolami, li ho visti poche settimane fa al Rivolta e spaccano la merda)

11:53 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale