Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



lunedì, dicembre 17, 2007

Ho paura del buio...



Baltimore è la nuova canzone di Stephen Malkmus (con i rinnovati Jicks).
Non un singolo apripista, ma quasi.
Sei minuti e trentasette secondi di canzone.
Per certi versi sembra quasi di sentire i Television di "Marquee Moon", anche se due minuti e mezzo di assoli di chitarra sono veramente troppi.
Lo spettro del prog è, ancora una volta, dietro l'angolo.
E forse sta già vendendo caldarroste ai fan orfani dei Pavement.

Stephen Malkmus & The Jicks - Baltimore
.

(E qui c'è il video di We Dance live al Pitchfork Music Festival).

2 Comments:

Blogger onan said...

Bella forte.

8:25 PM  
Anonymous Sterbus said...

...ero a letto con la febbre, poi hai digitato "spettro del prog" e mi sono svegliato, due minuti e mezzo di assolo di chitarra di malkmus? davvero?

:)

5:15 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale