Primavera Sound 2005 Report (LT 07 Preview)
Stephen Malkmus - Home Alone (LT 06)
Adam Green - American Idol (LT 05)
Low... forever changes (LT 05)
Revisionismi: J Mascis - Martin And Me (LT 05)
Sono un ribelle, mamma (Write Up n.2)
Tra le pareti (www.julieshaircut.com)
Broken Social Scene: all in the family (LT04)
Revisionismi:Weezer-Pinkerton (LT04)
Le parole che non ti ho detto (MarieClaire feb 05)
Revisionismi: Scisma-Armstrong (LT03)
Meg: essenza multiforme (LT03)
Greg Dulli e Manuel Agnelli: Matrimonio all'italiana (LT03)
American Music Club e R.E.M.- Once were warriors (LT03)
La lunga estate dei folletti (LT02)
Not tomorrow!No manana!Today! (LT02)
Blonde Redhead sulle ali della farfalla (LT01)
Oltre la traversa (Il Mucchio Selvaggio 2002/2003)


Weeds



mercoledì, febbraio 11, 2009

Torneremo a pensare a La Quiete come ad un gruppo punk?


Io sono un coglione.
Lo dico prima. Alzo le mani.

Sono un coglione. E non nella accezione berlusconiana del termine.

Un coglione vero. Perché non so parlare e né so fare domande, come diceva quello, e perché mi sento inadeguato.

Anche se ho delle opinioni, anche se mi piacerebbe esternarle, riesco ancora a riconoscere e comprendere la mia piccolezza di fronte argomenti di così grande portata.

Perché i coglioni, quelli come me, sono quelli che sanno stare zitti mentre tutti si sentono in diritto di parlare.

Ho passato l’ultima settimana a leggere di tutto. E a leggerlo ovunque.

La questione morale e la legislatura, la religione e la medicina, l’amor proprio e quello cristiano.

Mi sono reso conto come ognuno di questi argomenti sia estendibile ad ogni aspetto della vicenda Englaro. Da quello politico/parlamentare a quello televisivo.

Mio padre mi ha passato un sacco di cattive abitudini, ma la peggiore di tutti è quella che mi costringe ogni giorno ad uscire di casa per comprare un quotidiano.
Quando capita anche due.

Abitudine che non riesco a scrollarmi di dosso, nonostante tutto, e che forse dovrei.

I giornali di oggi parlano tutti della stessa cosa. Della sconfitta della realtà e la vittoria dei reality.
Di Mentana che si dimette e del Grande Fratello che fa il record.
Ovunque si sottolinea la differenza del vero dramma, quello degli Englaro, utilizzando come se fosse uno specchio quello di cartapesta costruito dagli autori del GF.

Una sorta di doppio lynchano. Laura Palmer figlia adorata versus Laura Palmer Zoccola.

Eluana Englaro che muore ed una bionda coatta che viene eliminata perché ha preso a bicchierate un bullo di periferia.

E sapete che vi dico?

Io sto con la coatta e con il tipo da spiaggia.
Sto con il GF sempre in onda e X Factor.
Se mi sforzo un poco riesco addirittura a stare con gli Amici e con Maria.

Perché in tv la realtà non esiste. E non è mai esistita.

Porta a porta, Matrix di Mentana, lo specialone di Emilio Fede, sono reality esattamente come il Grande Fratello.

C’è la stessa pornografia dei sentimenti, anche se applicata alla notizia.

La stessa profonda disonestà intellettuale.

Meglio Morgan di Vespa. E meglio la zinnona di turno di Mentana.

Tutti hanno le stesso identico compito.

Quello di farci addormentare, e senza nessun decreto dietro l’angolo pronto a tutelarci.

Il paese reale non è quello che si nasconde nel trash, ma quello che ha bisogno del plastico di cogne per sentirsi informato.

E questa seconda settimana di febbraio è qui per ricordarcelo. Per sempre.

4 Comments:

Blogger Rosco said...

Complimenti.
E' la cosa più sensata e più vicina al mio pensiero sulla fastidiosa questione Mentana vs GF9 che io sia riuscito a leggere in questi giorni di delirio collettivo.

3:46 PM  
Anonymous Anonimo said...

Giù le mani da i La Quiete, eh!
Che sono il mio gruppo hc preferito, eh!

Asia!

10:59 PM  
Anonymous elimania said...

mmmm
ma hai capito di cosa parla il post?

Che commento squallido!

10:15 AM  
Anonymous Emanuele said...

Mi piace questo posto e il tuo modo di smadonnare, penso di tornarci ad intervalli regolari.

10:25 PM  

Posta un commento

<< Home

Powered by Blogger



My Feed by Atom
My Feed by RSS


Mp3 and video links posted on this site are for evaluation purposes only. If you like them, buy the CDs and support the artists. Questo blog non rappresenta alcuna testata giornalistica. Anzi, non rappresenta proprio un cazzo.

webmastra: vale